Chiese antiche e Chiese moderne

L'architettura religiosa in Brianza

Il viaggio

Scopriamo la Provincia di Monza e Brianza attraverso la Storia e l’Architettura in particolare è quella religiosa a darci il rimando sull’evolversi dell’arte sacra, partendo dal Medioevo percorreremo le tappe più significative di questa evoluzione fino ad arrivare alle soglie del nostro millennio

1° GIORNO

MONZA

  • Duomo di Monza
  • Cappella degli Zavattari
  • Museo del Tesoro
  • Chiesa di San Biagio
  • Chiesa di San Giuseppe

DESIO

  • Chiesa di San Giovanni Battista

SEVESO

  • Chiesa della Beata Vergine Immacolata

2°GIORNO

MEDA

  • San Vittore

LENTATE SUL SEVESO

  • Cappelle nobiliari dei conti Porro e oratori

CAMUZZAGO

  • Chiesa di Santa Maria Maddalena

SULBIATE

  • Chiesa di Sant’Ambrogio

ORNAGO

  • Santuario della Beata Vergine del Lazzaretto

1° Giorno

Ritrovo alle 9,30 in Piazza del Duomo.

La nostra esperienza inizia dalla Basilica di San Giovanni Battista, centro spirituale della città di Monza. La storia dell’edificio, la cui fondazione è legata alla regina dei Longobardi Teodolinda, la bellezza delle opere d’arte che decorano il suo interno, fra cui spicca il ciclo quattrocentesco della cappella di Teodolinda dipinto dagli Zavattari, e l’importanza dei tesori in esso conservati, come la Corona Ferrea, rendono la visita al Duomo una tappa obbligata per quanti desiderino conoscere la città.

La visita alla basilica si completa nel Museo e Tesoro del Duomo, che conserva un inestimabile patrimonio di reliquie, oreficerie, sculture e dipinti frutto della perizia di generazioni di artisti e della generosità di devoti committenti: si ricordano, tra le varie opere, le oreficerie longobarde donate da Teodolinda, che costituiscono uno dei nuclei di arte barbarica più importanti al mondo, le suppellettili di età viscontea, gli antelli quattrocenteschi del rosone, gli splendidi arazzi di età rinascimentale.

Pranzo in una tipica locanda Monzese.

Dopo pranzo, il nostro itinerario proseguirà proponendo la conoscenza e l’interpretazione degli edifici sacri nel Novecento, analizzando le chiese costruite dagli architetti più rappresentativi operanti a Monza e in Brianza. Partendo dalla chiesa dedicata a S. Biagio, costruita nel 1965 da Caccia Dominioni e dalla chiesa di S. Giuseppe progettata da Justus Dahiden nel 1972, la visita proseguirà in Brianza, a Desio, per vedere la chiesa di S. Giovanni Battista, progettata da Gabetti e Isola nel 1999, a Seveso per analizzare la chiesa della Beata Vergine Immacolata, ideata da Gregotti nel 2003. Rientro a Monza per la cena e pernottamento in hotel.

2° Giorno

Partenza alle 9,30 dall’ hotel con pullman privato in direzione Meda.

L’itinerario propone la conoscenza di antiche chiese monastiche, oggi inserite in prossimità di borghi rurali. Partendo dalla splendida chiesa di S. Vittore a Meda, completamente affrescata dalla bottega di Bernardino Luini, si proseguirà con la visione delle Cappelle nobiliari dei conti Porro a Lentate sul Seveso. La famiglia Porro costruì a Lentate sul Seveso due splendidi oratori, una cappella dedicata a S. Stefano e la costruzione e decorazione di S. Maria di Mocchirolo. Entrambi gli oratori furono ornati da splendidi cicli ad affresco, ma l’intero ciclo di Mocchirolo, attribuito a Pecino da Nova, è stato strappato e oggi è conservato alla Pinacoteca di Brera, i cicli che decorano S.Stefano sono invece perfettamente conservati nella collocazione originale. L’agiografia del proto martire è narrata in 43 riquadri, ed è completata dal Giudizio Universale sull’arco trionfale e dalla Crocifissione nel presbiterio.

Dopo il pranzo riprenderemo il nostro itinerario spostandoci a Camuzzago. L’itinerario propone la conoscenza di antiche chiese monastiche, oggi inserite in prossimità di borghi rurali. Si raggiungerà Camuzzago, con il bus, per vedere i resti del chiostro e la chiesa di S. Maria Maddalena, fondata nel 1152 dai cavalieri del San Sepolcro, la visita proseguirà a Sulbiate, per analizzare la chiesa di S.Ambrogio, del XII secolo, anticamente legata a un monastero benedettino femminile, per concludere l’itinerario a Ornago, paese che ospitò l’illustre storico ed economista Pietro Verri. Qui si trova il Santuario della Beata Vergine del Lazzaretto, edificato nel XVIII secolo. All’interno si possono ammirare: una pala d’altare di Carlo Verri raffigurante S. Martino, una rappresentazione del Figliol prodigo di Francesco Corneliani, ed un organo Amati del XIX secolo. Al termine rientro a Monza e fine dei servizi.

Sommario

Destinazione: Monza, Desio, Seveso, Meda, Lentate, Ornago Sulbiate, Camuzzago

Durata: 2 giorni, 1 notte

Periodo: tutto l'anno

Compreso nell’offerta:

Un pernottamento in Hotel 3*, una cena tipica, 2 pranzi in trattoria, visite guidate durante tutto il soggiorno, ingresso al Duomo, corona ferrea, dipinti degli Zavattari e Museo del Tesoro, ingressi a tutte le chiese e all’ Oratorio di S. Stefano, transfer come da programma

Non compreso nell'offerta:

bevande ai pasti, tutto quanto non specificato nella dicitura “la quota comprende”

Assicurazione:

Assicurazione medico-bagaglio attivata con Europ Assistance


Richiedi prenotazione

Per prenotare è necessario iscriversi.

Contattaci

Email: betania@betaniatravel.it

Tel: +39 039 832716

Da lunedì a venerdì
dalle 9.30 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00

Contattaci

Email: betania@betaniatravel.it

Tel: +39 039 832716

Da lunedì a venerdì
dalle 9.30 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00