Luoghi di fede sulla via Regina

Il viaggio

Percorrendo la via Regina, dalle sponde del magnifico lago di Como, tra i percorsi manzoniani fino a ritornare nella medievale Monza per perdersi nell’immenso Parco della Villa Reale

1°GIORNO - COMO: Basilica di Sant’Abbondio, Duomo di Como Broletto e Chiesa di San Fedele, Cattedrale di Santa Maria Assunta MONZA: Duomo di Monza, Ponte d’Arena, via Lambro con la sua torre, l’Arengario, Chiesa conventuale di San Maurizio, Convento domenicano di San Pietro Martire 2° GIORNO - MONZA: Villa Reale

1°GIORNO: Ritrovo alle 9,30 presso la Basilica di S. Abbondio a Como. La Basilica venne edificata sul luogo di una preesistente chiesa paleocristiana, lungo la Via Regina. La chiesa fu dedicata a Sant’Abbondio ed elevata a cattedrale nell’818. Servì da sede della cattedra vescovile sino al 1013 quando il vescovo Alberico, la trasferì all’interno delle mura. L’edificio venne, quindi, affidato ai monaci benedettini, i quali, fra il 1050 ed il 1095, riedificarono la chiesa in stile romanico. Dalla seconda metà del XV secolo il monastero fu assegnato ad abati commendatari e, nel Cinquecento, la basilica subì ristrutturazioni profonde, assumendo una veste classicheggiante, mentre si avviava anche la costruzione del grandioso chiostro. La chiesa conserva al proprio interno importantissimi cicli ad affresco, di scuola lombarda, dalla metà del Trecento. A seguire raggiungeremo il lungo lago per visitare il Duomo di Como, vedere gli esterni del Broletto e la chiesa di S. Fedele. La cattedrale di Santa Maria Assunta, rappresenta uno dei più importanti monumenti sacri dell’Italia settentrionale. Costruita a partire dal 1396, presenta un impianto a croce latina con tre navate e transetto sormontato da un’imponente cupola progettata dall’ architetto Filippo Juvarra. All’interno vi sono custoditi arazzi del XVI e XVII secolo e dipinti cinquecenteschi di Bernardino Luini e di Gaudenzio Ferrari. L’itinerario si concluderà con la visione della chiesa romanica di S. Fedele e della piazza antistante. Dopo esserci rifocillati in una graziosa Osteria partiamo alla volta di Monza. Dopo un’accurata visita alla basilica di San Giovanni Battista - di origine longobarda, ricostruita in forme gotiche a partire dal 1300 - e alla Corona Ferrea, si proseguirà nel centro storico alla scoperta dei principali edifici di epoca romana e medioevale sopravvissuti: il ponte d’Arena, via Lambro con la sua torre, l’Arengario, la chiesa conventuale di San Maurizio, luogo manzoniano, e il convento domenicano di San Pietro Martire. Cena in tipico locale monzese e pernottamento in hotel. 2° GIORNO: Partenza alle 9,30 dall’hotel alla volta della Villa Reale e del suo parco, con le sue cascine e gli angoli nascosti. L’itinerario può essere svolto a piedi e/o con il trenino dedicato. Nel 1805, grazie a un’ordinanza dell’imperatore Napoleone Bonaparte, fu decretata la costruzione di un grande parco nei territori limitrofi alla Villa Reale, destinato ad aumentare il prestigio della Villa. Utilizzato in parte come riserva di caccia, come luogo d’intrattenimento, e in parte destinato all’agricoltura, il Parco Reale di Monza divenne così una tenuta modello. Gli edifici storici presenti all’interno dell’area vennero affiancati da nuove cascine ed edifici rurali. Partendo dalla Villa Reale e dai suoi giardini, l’itinerario proseguirà all’interno del Parco, alla scoperta degli esterni di alcune dimore storiche, come villa Mirabello, e di alcuni edifici rurali, come le cascine Frutteto e San Fedele, o il suggestivo Mulino del Cantone. Consumeremo il nostro pranzo a km zero presso una di queste cascine, gustando prodotti tipici e presidi slow food. Dopo la pausa pranzo inizieremo la visita della Villa e dei suoi giardini all’inglese. La Villa Reale di Monza fu edificata alla fine degli anni settanta del Settecento per volere di Ferdinando d’Austria, figlio dell’imperatrice Maria Teresa, come residenza di delizie per il periodo estivo. Il progetto dell’edificio fu affidato all’architetto Giuseppe Piermarini. La Villa Reale rappresenta uno degli esempi più conosciuti e ammirati di stile neoclassico. L’itinerario prevede la visita agli appartamenti di Umberto e Margherita che divennero proprietari della residenza nel 1868. L’architetto arciducale progettò sul lato orientale della villa un giardino – il primo all’inglese realizzato in Italia - completato da finte rovine classicheggianti. La visita propone l’analisi storico-artistica della Villa Reale e dei giardini che circondano la residenza.

Sommario

Destinazione: Como, Monza

Durata: 2 giorni, 1 notte

Periodo: tutto l'anno

Compreso nell’offerta:

Un pernottamento in Hotel 3*, una cena tipica, 2 pranzi, visite guidate durante tutto il soggiorno, ingresso agli appartamenti di Villa Reale, trenino all’interno del Parco di Monza, ingressi per ammirare la Corona Ferrea e i dipinti degli Zavattari, ingresso al Duomo di Como, transfer come da programma, guida turistica durante entrambe le giornate

Non compreso nell'offerta:

bevande ai pasti, tutto quanto non specificato nella dicitura “la quota comprende”

Assicurazione:

Assicurazione medico-bagaglio fornita da Europ Assistance


Richiedi prenotazione

Per prenotare è necessario iscriversi.

Contattaci

Email: betania@betaniatravel.it

Tel: +39 039 832716

Da lunedì a venerdì
dalle 9.30 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00

Contattaci

Email: betania@betaniatravel.it

Tel: +39 039 832716

Da lunedì a venerdì
dalle 9.30 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00